Venerdì, 25 Settembre 2015 13:08

Botanica farmaceutica

Scritto da

Informazioni aggiuntive

  • Codice*: 80317
  • CFU: 8
  • Corso di Studio*: Farmacia
  • Anno di corso*: Secondo
  • Semestre*: Primo semestre
  • Docente incaricato*: Prof. Bisio
  • Obiettivi formativi*:

     

    Il corso si propone di fornire le informazioni di base per la conoscenza e l’identificazione delle principali fonti botaniche delle droghe vegetali impiegate in farmacia e la comprensione delle monografie delle droghe presenti nelle varie farmacopee.

  • Contenuti*:

     

    Vengono fornite nozioni di botanica generale (istologia, organografia, riproduzione, cenni di nomenclatura) indispensabili per la comprensione delle monografie sulle droghe presenti nelle varie farmacopee. Vengono descritti quindi in modo sistematico i principali taxa di interesse farmaceutico.

    Caratterizzazione e descrizione delle specie vegetali: Definizione di pianta officinale e di Botanica Farmaceutica. Nomenclatura scientifica. Erbario tradizionale ed Erbario virtuale.

    Sistematica, tassonomia, identificazione delle specie: Cenni sulla storia della sistematica (classificazioni utilitarie, artificiali, naturali, filogenetiche). Cenni sul concetto di specie ed ibrido. Definizioni di classificazione, sistematica e tassonomia. Identificazione o riconoscimento di una specie: le chiavi analitiche.

    Istologia: Tessuti meristematici, tessuti definitivi (tegumentali, parenchimatici, meccanici, conduttori, secretori).

    Organografia: Tallofite e cormofite. Struttura del cormo: radice (struttura primaria e secondaria); caule (struttura primaria e secondaria); foglia; fiore e infiorescenza; frutto.

    Riproduzione: Cenni sulla riproduzione (agamica e sessuale) e sui cicli metagenetici nei vegetali. Esempi di cicli nelle Alghe, nei Funghi, nelle Briofite, Pteridofite, Gimnosperme ed Angiosperme.

    I taxa di interesse officinale:

    -Alghe: generalità e principali taxa di interesse officinale.

    -Funghi: generalità e principali taxa di interesse officinale.

    -Licheni: generalità e principali taxa di interesse officinale.

    -Pteridofite: generalità e principali taxa di interesse officinale.

    -Gimnosperme: generalità. Principali taxa di interesse officinale delle seguenti famiglie: Ginkgoaceae, Pinaceae, Cupressaceae, Taxaceae, Ephedraceae.

    -Angiosperme 1. Magnoliopsida o Dicotyledones: generalità. Principali taxa di interesse officinale delle seguenti famiglie: Fagaceae, Betulaceae,Salicaceae, Juglandaceae, Moraceae, Cannabaceae, Urticaceae, Santalaceae, Viscaceae, Polygonaceae, Caryophyllaceae, Chenopodiaceae, Cactaceae, Euphorbiaceae Hamamelidaceae, Myristicaceae, Illiciaceae, Monimiaceae, Lauraceae, Menispermaceae, Ranunculaceae, Berberidaceae, Papaveraceae,Brassicaceae, Caricaceae, Theaceae, Rosaceae, Fabaceae, Myrtaceae, Lythraceae, Punicaceae, Araliaceae, Apiaceae, Tiliaceae, Malvaceae, Sterculiaceae, Linaceae, Zygophyllaceae, Erythroxylaceae, Rutaceae, Burseraceae, Polygalaceae, Sapindaceae, Hippocastanaceae, Celastraceae, Aquifoliaceae, Rhamnaceae, Vitaceae, Piperaceae, Ericaceae, Primulaceae, Sapotaceae, Styracaceae, Oleaceae, Loganiaceae, Gentianaceae, Apocynaceae, Rubiaceae, Convolvulaceae, Lamiaceae, Solanaceae, Scrophulariaceae, Pedaliaceae, Plantaginaceae, Caprifoliaceae, Valerianaceae, Campanulaceae, Asteraceae, Cucurbitaceae.

    -Angiosperme 2. Liliopsida o Monocotyledones: generalità. Principali taxa di interesse officinale delle seguenti famiglie: Alliaceae, Asparagaceae, Colchicaceae, Liliaceae, Convallariaceae, Asphodelaceae, Ruscaceae, Iridaceae, Agavaceae, Dioscoreaceae, Bromeliaceae, Poaceae, Arecaceae, Araceae Zingiberaceae, Orchidaceae.

  • Testi consigliati:

     

    Maugini E., Maleci Bini L., Mariotti Lippi M. 2006. Manuale di Botanica Farmaceutica. Padova: Piccin.

    Speranza A., Calzoni G.L. 2001. Struttura delle piante in immagini. Bologna: Zanichelli.

    Bruni A., Nicoletti M. 2003. Dizionario Ragionato di Erboristeria e Fitoterapia. Padova: Piccin.

    Senatore F. 2012. Biologia e Botanica Farmaceutica. Padova: Piccin.

  • Modalità d'esame:

     

    L’esame inizia con una prova scritta, costituita da 6 domande aperte, da 5 punti l’una, l’esame è costituito da 6 domande così suddivise:

    1- Sistematica - Si tratta di una domanda aperta, che riguarda un raggruppamento sistematico. Parte del programma coinvolta: tutta la parte dalle alghe fino alle monocotiledoni comprese. La domanda è su di un raggruppamento sistematico e bisogna rispondere con le caratteristiche botaniche dello stesso e con esempi dei vegetali di impiego farmaceutico (nome latino, droga, costituenti caratterizzanti la droga, impiego in terapia). La domanda è essenziale per la prosecuzione dell’esame ( = se non si supera questa domanda non si continua l'esame, anche se le risposte alle altre domande sono sufficienti). Lunghezza della risposta: da 5 a dieci righe circa, in modo schematico ed esaustivo.

    2- Istologia - Viene proposta una delle immagini del capitolo dell'istologia: si risponde elencando tutto ciò che è presente nell'immagine, indicando chiaramente con frecce sull’immagine la collocazione delle cose che si individuano, come illustrato a lezione.

    3- Organografia: radice o fusto o foglia - Viene proposta una delle immagini dei relativi capitoli dell’organografia, e più specificamente un'immagine di radice oppure fusto oppure foglia, si risponde elencando tutto ciò che è presente nell'immagine, indicando chiaramente con frecce sull’immagine la collocazione delle cose che si individuano, come illustrato a lezione.

    4- Organografia: fiore o infiorescenza - Viene proposta una delle immagini dei relativi capitoli dell’organografia, e più specificamente un'immagine di fiore o infiorescenza: si risponde elencando tutto ciò che è presente nell'immagine, indicando chiaramente con frecce sull’immagine la collocazione delle cose che si individuano, come illustrato a lezione.

    5- Organografia: frutto - Viene proposta una delle immagini del relativo capitoli dell’organografia, e più specificamente un'immagine di frutto, si risponde elencando tutto ciò che è presente nell'immagine, indicando chiaramente con frecce sull’immagine la collocazione delle cose che si individuano, come illustrato a lezione.

    6- Riproduzione - Si tratta di una domanda aperta sul capitolo della riproduzione in generale o su una delle parti relative alla riproduzione che sono presenti all'inizio della trattazione di ogni raggruppamento sistematico nella parte relativa alle specie di interesse farmaceutico. Lunghezza della risposta: da 5 a dieci righe circa, in modo schematico ed esaustivo.

    Tempo a disposizione: un'ora.

    Il punteggio di ciascuna risposta sarà calcolato secondo la seguente modalità: 1) apprendimento: 3 punti; 2) capacità comunicative: 1.5 punti; 3) capacità di giudizio: 1.5 punti. Il risultato ottenuto nella prova scritta viene poi discusso insieme allo studente e l’esame può eventualmente continuare oralmente.

    L’esame si considera superato solo se viene raggiunto un punteggio ≥18. 

Letto 49600 volte Ultima modifica il Venerdì, 06 Maggio 2016 09:09