Corso di Laurea Magistrale in Farmacia

Chimica Analitica Clinica (parte di corso integrato)

Prof. Riccardo Leardi Contatto Curriculum

Programma

 

PARTE GENERALE

Le analisi cliniche

Come esaminare i referti

Come pianificare le analisi

Grandezze e unità di misura

Tipi di campioni su cui effettuare le analisi

Fonti di variabilità del risultato analitico

La variabilità analitica

Precisione, ripetibilità, riproducibilità

Accuratezza

Sensibilità analitica

Specificità

Limite di rilevabilità (LOD) e limite di determinazione quantitativa (LOQ)

Errori di misura (sistematici, casuali, grossolani)

I metodi analitici

Controllo di un metodo (precisione, accuratezza, linearità di risposta)

Controllo di qualità (interno ed esterno)

Confronto tra metodi

Variabilità biologica interindividuale e intraindividuale

Valori di riferimento

Differenza critica

 

PARTE SPECIALE

Citometria a flusso

Spettrofotometria di assorbimento UV-visibile

Metodi enzimatici

Metodi immunochimici (metodi ELISA: competitivo, del doppio anticorpo)

Spettroscopia di riflettanza

Metodi di autodiagnosi (colesterolo, glicemia, glicosuria, corpi chetonici, test di gravidanza)

L’automazione di un laboratorio di analisi

 

Modalità di esame:

 

 

L'esame è composto da una prova scritta, il cui superamento permette di affrontare la prova orale. La prova scritta consiste nello svolgimento di 8 esercizi a risposta numerica su argomenti propedeutici al corso. Gli studenti hanno a disposizione due ore per lo svolgimento della prova scritta. Gli esercizi sono generati da un programma che è messo a disposizione di tutti gli studenti: il programma genera problemi con dati numerici sempre differenti, ma concettualmente identici. La prova scritta è superata se tutti i risultati degli esercizi sono corretti, non c'è valutazione correlata ad essa. La prova orale si svolge generalmente nella giornata successiva alla prova scritta. I docenti dei due corsi sono entrambi presenti. Lo studente viene interrogato su argomenti inerenti il programma di Chimica Analitica: gli argomenti sono numerati nel programma (inserito su Aulaweb) e lo studente estrae a sorte la parte del corso su cui confrontarsi con i docenti. Se la parte di Chimica Analitica non viene discussa in modo sufficiente, l'esame non prosegue. La parte di Chimica Analitica Clinica si svolge prendendo spunto da un elemento(metodo analitico, tabella, grafico) estratto a sorte dal candidato, che lo discute avendo la possibilità di consultarlo. Questo perchè il colloquio è volto soprattutto a constatare l'acquisizione di concetti fondamentali e la capacità di ragionamento del candidato, mentre la pura acquisizione mnemonica è ridotta al minimo. La durata totale dell'esame nella maggioranza dei casi varia tra i 20 e i 30 minuti.E' da rilevare che, pur trattandosi di un corso integrato in cui ognuno dei due docenti svolge una parte ben distinta, le competenze dei docenti sono tali da consentire loro di valutare appieno e partecipare attivamente a entrambe le parti dell'esame. Ciò fa sì che il voto venga deciso collegialmente tenendo conto della prestazione del candidato lungo tutto l'arco dell'esame, e non come arida media matematica dei voti relativi alle due parti.

Ultima modifica il Martedì, 29 Settembre 2015 10:42

 

Prof.ssa Angela Bisio  Contatto  Curriculum

Programma

 

Vengono fornite nozioni di botanica generale (istologia, organografia, riproduzione, cenni di nomenclatura) indispensabili per la comprensione delle monografie sulle droghe presenti nelle varie farmacopee. Vengono descritti quindi in modo sistematico i principali taxa di interesse farmaceutico.

 

 

a. Caratterizzazione e descrizione delle specie vegetali: Definizione di pianta officinale e di Botanica Farmaceutica. Nomenclatura scientifica. Erbario tradizionale ed Erbario virtuale.

b. Sistematica, tassonomia, identificazione delle specie: Cenni sulla storia della sistematica (classificazioni utilitarie, artificiali, naturali, filogenetiche). Cenni sul concetto di specie ed ibrido. Definizioni di classificazione, sistematica e tassonomia. Identificazione o riconoscimento di una specie: le chiavi analitiche.

c. Istologia: Tessuti meristematici, tessuti definitivi (tegumentali, parenchimatici, meccanici, conduttori, secretori).

d. Organografia: Tallofite e cormofite. Struttura del cormo: radice (struttura primaria e secondaria); caule (struttura primaria e secondaria); foglia; fiore e infiorescenza; frutto.

e. Riproduzione: Cenni sulla riproduzione (agamica e sessuale) e sui cicli metagenetici nei vegetali. Esempi di cicli nelle Alghe, nei Funghi, nelle Briofite, Pteridofite, Gimnosperme ed Angiosperme.

f. I taxa di interesse officinale:

- Alghe: generalità e principali taxa di interesse officinale.

-Funghi: generalità e principali taxa di interesse officinale.

-Licheni: generalità e principali taxa di interesse officinale.

-Pteridofite: generalità e principali taxa di interesse officinale.

-Gimnosperme: generalità. Principali taxa di interesse officinale delle seguenti famiglie: Ginkgoaceae, Pinaceae, Cupressaceae, Taxaceae, Ephedraceae.

-Angiosperme 1. Magnoliopsida o Dicotyledones: generalità. Principali taxa di interesse officinale delle seguenti famiglie: Fagaceae, Betulaceae, Salicaceae, Juglandaceae, Moraceae, Cannabaceae, Urticaceae, Santalaceae, Viscaceae, Polygonaceae, Caryophyllaceae, Chenopodiaceae, Cactaceae, Euphorbiaceae Hamamelidaceae, Myristicaceae, Illiciaceae, Monimiaceae, Lauraceae, Menispermaceae, Ranunculaceae, Berberidaceae, Papaveraceae, Brassicaceae, Caricaceae, Theaceae, Rosaceae, Fabaceae, Myrtaceae, Lythraceae, Punicaceae, Araliaceae, Apiaceae, Tiliaceae, Malvaceae, Sterculiaceae, Linaceae, Zygophyllaceae, Erythroxylaceae, Rutaceae, Burseraceae, Polygalaceae, Sapindaceae, Hippocastanaceae, Celastraceae, Aquifoliaceae, Rhamnaceae, Vitaceae, Piperaceae, Ericaceae, Primulaceae, Sapotaceae, Styracaceae, Oleaceae, Loganiaceae, Gentianaceae, Apocynaceae, Rubiaceae, Convolvulaceae, Lamiaceae, Solanaceae, Scrophulariaceae, Pedaliaceae, Plantaginaceae, Caprifoliaceae, Valerianaceae, Campanulaceae, Asteraceae, Cucurbitaceae.

-Angiosperme 2. Liliopsida o Monocotyledones: generalità. Principali taxa di interesse officinale delle seguenti famiglie: Alliaceae, Asparagaceae, Colchicaceae, Liliaceae, Convallariaceae, Asphodelaceae, Ruscaceae, Iridaceae, Agavaceae, Dioscoreaceae, Bromeliaceae, Poaceae, Arecaceae, Araceae Zingiberaceae, Orchidaceae.

Modalità di esame:

L’esame si svolge mediante una prova scritta. La prova scritta comprende sei domande di cui due strutturate come domande aperte e le altre che richiedono la descrizione di un’immagine scelta tra quelle discusse durante le lezioni frontali. A ciascuna risposta viene attribuito un punteggio da 1 a 5. La risposta alla prima domanda, che riguarda la parte sulla sistematica, riveste importanza essenziale per il superamento dell’esame, e quindi il punteggio ottenuto deve essere necessariamente uguale o superiore ad 1. Gli studenti hanno 60 minuti a disposizione. Dopo la correzione gli elaborati vengono discussi con gli studenti interessati.

Ultima modifica il Martedì, 29 Settembre 2015 10:44

BIOLOGIA VEGETALE

Prof. Paolo GIORDANI Contatto Curriculum

 

Ultima modifica il Venerdì, 07 Novembre 2014 16:36
Ultima modifica il Mercoledì, 07 Ottobre 2015 13:54

Fisiologia Generale

Corso di Laurea Magistrale in Farmacia e CTF

Prof. Silvio Palmero Contatto Curriculum

 

Ultima modifica il Martedì, 29 Settembre 2015 10:47

Corso di laurea in Farmacia:

PROGRAMMA di ANATOMIA UMANA

PROF. ERMANNO CICCONE Contatto Curriculum

Cellula e tessuti:

Caratteristiche dei tessuti epiteliali (epiteli di rivestimento e secretori), connettivi (compresi il tessuto osseo, il midollo osseo con l'emopoiesi, il sangue), muscolare e nervoso (comprese sinapsi e placca neuromuscolare).

Cenni di embriologia generale.

Apparato locomotore:

Termini di posizione e movimento. Generalità e classificazione di ossa, articolazioni e muscoli; individuazione dei componenti principali.

Apparato cardio-circolatorio:

Cuore: morfologia e struttura. Il pericardio. Struttura dei vasi (arterie, vene e capillari) e organizzazione dei sistemi arterioso aortico e delle vene cave, la circolazione polmonare ed il circolo portale. Generalità e struttura del circolo linfatico e degli organi linfopoietici (vasi linfatici, linfonodi, milza, etc.)

Apparato digerente e ghiandole annesse:

Morfologia e struttura dell'apparato digerente (bocca, istmo delle fauci, faringe, esofago, stomaco, intestino tenue e crasso) e delle ghiandole annesse (salivari, fegato, pancreas.) Il peritoneo.

Apparato respiratorio:

Morfologia e struttura delle vie respiratorie (naso, faringe, laringe, trachea, bronchi e polmoni). Le pleure.

Apparato urinario:

Morfologia e struttura del rene e delle vie urinarie (calici, bacinetti, ureteri, vescica, uretra).

Apparato endocrino:

Morfologia e struttura delle ghiandole endocrine (tiroide, paratiroidi, pancreas endocrino, surrenale, ipofisi) e del sistema ipotalamo-ipofisario.

Apparato genitale maschile:

Morfologia e struttura della gonade maschile, delle vie spermatiche, delle ghiandole annesse e dei genitali esterni.

Apparato genitale femminile:

Morfologia e struttura della gonade femminile, della tuba uterina, dell'utero, della vagina e dei genitali esterni. Il ciclo mestruale.

Apparato tegumentario:

Cute e annessi cutanei, gh. sudoripare eccrine, apocrine e sebacce. Peli e unghie. La mammella.

Sistema nervoso e organi di senso:

Organizzazione del sistema nervoso centrale e dei suoi componenti (midollo spinale, bulbo, ponte, mesencefalo, cervelletto, diencefalo e telencefalo); vie motorie e vie sensitive. Sistema nervoso periferico ed autonomo. Struttura dell'occhio e dell'orecchio (compreso l'apparato vestibolare), organi del gusto e dell'olfatto.

TESTI CONSIGLIATI:

Martini/Timmons/Tallitsch: Anatomia Umana. EdiSES

Modalità di esame:

L'esame comprende una prova scritta di 49 domande, attinenti l'intero programma di Anatomia Umana, da completarsi in un tempo limite di 1h..

Le domande sono a risposta multipla (4) e sono prese in considerazione solo le risposte esatte.

Per essere ammessi all'orale bisogna dare 25 risposte esatte su 49.

L'esame si svolge con il Prof. Ordinario titolare del corso, coadiuvato generalmente da un ricercatore dell'area scientifico disciplinare in questione.

Al candidato vengono poste 2/3 domande di Anatomia Umana.

Molta attenzione viene riposta nel mettere a proprio agio il candidato.

Il superamento e il voto vengono definiti collegialmente prendendo in considerazione tutte le risposte del candidato.

Ultima modifica il Martedì, 29 Settembre 2015 10:37
Ultima modifica il Mercoledì, 16 Ottobre 2013 11:07
Ultima modifica il Lunedì, 01 Luglio 2019 15:52
Ultima modifica il Giovedì, 26 Settembre 2013 13:04
Ultima modifica il Giovedì, 26 Settembre 2013 12:56
Ultima modifica il Giovedì, 26 Settembre 2013 12:46
Ultima modifica il Martedì, 02 Luglio 2019 11:14
Ultima modifica il Venerdì, 01 Febbraio 2019 10:08
Ultima modifica il Giovedì, 15 Novembre 2018 14:03
Ultima modifica il Mercoledì, 30 Settembre 2015 11:38
Ultima modifica il Mercoledì, 21 Novembre 2018 16:19
Ultima modifica il Mercoledì, 21 Novembre 2018 14:18
Ultima modifica il Mercoledì, 21 Novembre 2018 14:25