Mercoledì, 02 Novembre 2016 10:20

Corso Simmetrie nella natura e nell'arte

Scritto da

Informazioni aggiuntive

  • Codice*: 71792
  • CFU: 2
  • Corso di Studio*: Farmacia
  • Anno di corso*: Quarto
  • Semestre*: Secondo semestre
  • Docente incaricato*: Prof. Tamone
  • Obiettivi formativi*:

    Min 100- max 500 caratteri (o 20-100 parole)

    Il corso si pone essenzialmente l’obiettivo di mostrare come la Matematica possa “dialogare” con altre scienze e fornire linguaggio e strumenti adatti a descrivere in maniera “scientifica” aspetti della natura o dell’ingegno umano. L’argomento scelto, le simmetrie, si presta in modo particolare a tale finalità. Lo strumento matematico di base è il concetto di “gruppo” , che permette di studiare e classificare le simmetrie  attraverso l’invarianza rispetto a gruppi di trasformazioni. 

     

  • Contenuti*:

    Min 500-Max 2000 caratteri (o 70-300 parole)

    1) Breve percorso storico sul concetto di “simmetria”, dall’idea classica di “commensurabilità” al concetto attuale di invarianza rispetto a “trasformazioni”. Isometrie nel piano. Concetto di “gruppo”. Gruppi di simmetria nel piano. Classificazione dei gruppi di simmetria “discreti”, con particolare studio dei gruppi diedrali (gruppi di simmetria dei poligoni regolari). Legami con il mondo dell’arte e della natura. Fregi, rosoni, mosaici.

     Cenno ai gruppi di simmetria nello spazio tridimensionale e alla cristallografia.

    2) Numero aureo, successione di Fibonacci e loro legami con il mondo della natura e dell’arte. 

  • Testi consigliati:

    Appunti interni

  • Modalità d'esame:

    Min 100- max 500 caratteri (o 20-100 parole) nelle modalità d'esame dovrà essere indicato come il docente intende valutare 1) apprendimento 2) capacità comunicative 3) capacità di giudizio

    Elaborato scritto, costituito in parte da esercizi di tipologia analoga a quella svolta nel coso, in parte da "domande aperte". L'analisi dello svolgimento degli esercizi  valuta apprendimento e capacita di giudizio, le risposte alle domande aperte valutano soprattutto la capacita` di comunicazione

     

     

     

Letto 40288 volte