Giovedì, 11 Giugno 2015 10:02

Patologia Generale

Scritto da

Prof.ssa Cinzia Domenicotti Contatto

 

Informazioni aggiuntive

  • Codice*: 64187
  • Corso di Studio*: Farmacia
  • Anno di corso*: Terzo
  • Semestre*: Secondo semestre
  • Docente incaricato*: Prof. Cinzia Maria Domenicotti
  • Obiettivi formativi*:

     

    Il corso ha l’obiettivo di consentire allo studente di conoscere le basi eziologiche ed i meccanismi patogenetici delle malattie nell’uomo, nonché i meccanismi fisiopatologici fondamentali dei principali organi e apparati. Inoltre cerca di interpretare gli aspetti morfologici e gli aspetti biochimico- funzionali che con i primi sono intimamente collegati. Lo studio della Patologia Generale si articola in vari capitoli: Concetto di salute e malattia; Cause di malattia; Patologia cellulare; Oncologia; Patologie dei singoli apparati. Il corso dedica particolare cura all’insegnamento della terminologia medica. 

     

  • Contenuti*:

     

    Campo di studio della Patologia Generale. Concetto di omeostasi. Differenze tra malattia, stato, processo e fenomeno morboso. Danno cellulare reversibile e irreversibile. Patologia cellulare.

    EZIOLOGIA GENERALE: Patologie genetiche e cromosomiche. Le radiazioni. Traumi e riparazione delle ferite. Ustioni e congelamenti. Modalità di azione patogena della sostanze chimiche. Alterazione del pH. Azione solvente. Azione denaturante. Azione tossica. Difese enzimatiche: meccanismi di biotrasformazione di fase I e II. Cause di malnutrizione protido-energetica: marasma e kwashiorkor. Anoressia e bulimia. Le vitamine liposolubili idrosolubili e relative carenze. Carenze di minerali. Obesità. Rapporti della dieta con l’aterogenesi ed il cancro.

    LA FEBBRE: Termoproduzione e Termodispersione. Ipertermie febbrili. Tipi di febbre.

    TUMORI: Basi molecolari dei tumori: oncogèni e loro attivazione. Alterazioni degli oncosoppressori. Eziologia dei tumori. Concetto di iniziazione e promozione. Classificazione delle neoplasie.

    ALTERAZIONI DELL’EQUILIBRIO EMODINAMICO: Edema. Trombosi. Trombi arteriosi e venosi. Embolia solida, liquida e gassosa.

    FISIOPATOLOGIA DEI VASI SANGUIGNI: L’Aterosclerosi: fattori di rischio. Il danno endoteliale. Patogenesi della formazione della placca.

    FISIOPATOLOGIA DEL SANGUE : Anemie. Leucemie. Linfomi.

    FISIOPATOLOGIA DEL CUORE E DEL CIRCOLO: Cardiopatie ischemica. Cardiopatia ipertensiva. Malattie valvolari. Alterazioni del ritmo. Shock. Ipossia. Ischemia.

    FISIOPATOLOGIA DELL’ APPARATO RESPIRATORIO: Insufficienza respiratoria. Polmoniti. Malattia polmonare ostruttiva cronica (asma bronchiale - bronchiti acute e croniche – enfisema). Pleuriti. Pneumotorace.

    FISIOPATOLOGIA DELL’APPARATO ALIMENTARE: Lesioni mucosa orale. Patologie dentarie. Patologie ghiandole salivari. Patologie esofagee. Patologie gastriche. Patologie intestinali  Ittero. Epatiti virali.  Epatiti tossiche. Epatiti croniche. Insufficienza epatica. Cirrosi. Colelitiasi. Pancreatiti. Diabete.

    FISIOPATOLOGIA DELL’APPARATO RENALE – URINARIO: Classificazione delle malattie renali. Patologie glomerulari, tubulari, interstiziali e delle vie urinarie. Insufficienza renale acuta e cronica.

    FISIOPATOLOGIA DELL’APPARATO TEGUMENTARIO

    FISIOPATOLOGIA DEGLI ORGANI DI SENSO: Malattie dell'occhio. Malattie dell'orecchio.

    FISIOPATOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE: Malattie cerebrovascolari. Malattie infettive. Malattie degenerative (morbo di Parkinson - morbo di Alzheimer) - Encefalopatia spongiforme. Malattie demielinizzanti (sclerosi multipla).

     

     

  • Testi consigliati:

     

    PONTIERI G.M.: PATOLOGIA E FISIOPATOLOGIA GENERALE-EDIZ. PICCIN-TERZA EDIZIONE

     

    KUMAR V., ABBAS A.K., ASTER J.C.: ROBBINS-FONDAMENTI DI PATOLOGIA E FISIOPATOLOGIA-EDIZIONE 2013

     

    CELOTTI F.: PATOLOGIA GENERALE E FISIOPATOLOGIA-EDISES-EDIZIONE 2013

     

  • Modalità d'esame:

     

     

    L’esame si svolge mediante una prova orale in presenza di due docenti di ruolo e verte sul programma svolto durante le lezioni frontali. La prova dura in media 35 minuti e al termine i due docenti della commissione formulano una votazione finale che risulta dalla media ponderata delle votazioni parziali assegnate durante il colloquio.

     

Letto 45389 volte Ultima modifica il Martedì, 29 Settembre 2015 10:54