Farmacognosia

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Informazioni aggiuntive

  • Codice*: 80461
  • CFU: 5
  • Corso di Studio*: CTF
  • Anno di corso*: Secondo
  • Semestre*: Primo semestre
  • Docente incaricato*: Prof. Milanese
  • Obiettivi formativi*:

    Gli obiettivi principali del corso sono: i) fornire i concetti e le nozioni di base per l’individuazione e la conoscenza dei derivati di origine naturale, in particolare vegetale, minerale ed animale, ii) discutere degli effetti farmacologici (aspetti farmacocinetici e farmacodinamici) e tossicologici dei loro costituenti attivi, iii) valutare il loro impiego terapeutico in clinica ed il loro potenziale utilizzo nell’industria e nella ricerca.

  • Contenuti*:

    Programma del corso:

    Il corso si propone di caratterizzare i principali derivati di origine naturale, prendendo in rassegna i loro costituenti attivi con particolare riferimento agli effetti terapeutici/tossici che questi svolgono sia a livello cellulare che nei diversi distretti corporei come sistema nervoso centrale, gastroenterico, cardiovascolare, genitourinario, immunitario, respiratorio e cutaneo, descrivendo i fondamenti scientifici si cui si basano gli utilizzi terapeutici ed in particolare verranno messi in evidenza i meccanismi molecolari attraverso i quali esercitano i loro effetti.

    Introduzione alla farmacognosia, definizione e classificazione delle droghe di origine naturale (vegetale, animale, minerale). Cenni ai fattori che influenzano la variabilità del contenuto dei componenti attivi nelle droghe. Fattori naturali: fattori endogeni o genetici, fattori esogeni o ecologici. Fattori artificiali: raccolta e tempo balsamico, preparazione e conservazione mediante processi di disidratazione o inattivazione enzimatica. Alterazioni delle droghe. Cenni su conservazione ed analisi delle droghe, controllo di qualità, standardizzazione, droghe presenti nella Farmacopea.

    Generalità di farmacologia. Cenni di farmacocinetica e farmacodinamica. Effetto terapeutico, effetto collaterale ed effetto tossico. Meccanismi d’interazione tra diversi principi attivi.

    I principali costituenti naturali di interesse terapeutico, farmaco-tecnologico ed industriale.

    -Composti di origine naturale che agiscono sul Sistema Nervoso Centrale e Periferico. Principi ad azione simpatico-mimetica, simpatico-litica, parasimpatico-mimetica e parasimpatico-litica. Principi naturali neuro-stimolanti e neuro-depressori, antidepressivi, analgesici, anestetici, ansiolitici e sedativi, allucinogeni e psichedelici, droghe d’abuso.

    -Composti di origine naturale attivi sull’apparato cardio-circolatorio. Principi ad attività cardiotonica, vasoattivi e vasoprotettori, anticoagulanti ed antiemorragici.

    -Composti di origine naturale che agiscono sull’apparato gastro-intestinale. Principi ad attività eupeptica e stomatica, coleretici e colagoghi, antispastici e carminativi, lassativi, purganti ed antidiarroici, ipo-colesterolemizzanti.

    -Cenni alla funzione immunitaria ed ai composti di origine naturale immunomodulatori e loro meccanismo d’azione, sostanze ad attività adattogena.

    -Composti di origine naturale attivi sul sistema respiratorio. Espettoranti, mucolitici ed emollienti, bechici, balsamici ed antisettici, broncodilatatori ed antiasmatici.

    -Composti di origine naturale attivi sull’apparato genito-urinario. Principi ad attività antisettica, diuretici, fitoestrogeni.

    -Cenni ai composti di origine naturale con attività antiparassitaria, antiprotozoari, antielmintici, antimalarici, antibiotici.

    -Composti di origine naturale che agiscono sull’apparato muscolo-scheletrico e cutaneo. Principi ad attività anti-infiammatoria, anti-reumatica e revulsiva.

    -Composti di origine naturale ad attività antitumorale.

    -Composti di origine naturale utilizzati in abito cosmetico per le proprietà preservanti, antisettiche, emollienti e come filtri solari.

    - I probiotici, prebiotici e nutraceutici.

    - Cenni di farmacovigilanza e fitovigilanza.

    -Farmacognosia speciale. Cenni alle tossine di origine naturale, ai derivati biotecnologici.

    -Cenni di omeopatia.

  • Testi consigliati:

        - Farmacognosia. Botanica, chimica e farmacologia delle piante medicinali, (F. Capasso); SPRINGER EDITORE.

        - Farmacognosia Generale e Applicata, (A. Bruni); PICCIN EDITORE.

  • Modalità d'esame:

    L'esame di Farmacognosia è orale. Esso è sempre condotto dal titolare del corso affiancato da un commissario (in caso di necessità, l’esame viene condotto dal docente titolare e da un dottorando/assegnista, riconosciuto Cultore della Materia dal Consiglio dei Corsi di Laurea) e prevede una durata di 30 fino ad un massimo di 45 minuti. Le domande d’esame vertono  sugli argomenti affrontati durante le lezioni frontali e consentono alla commissione di verificare il raggiungimento degli obiettivi formativi dell'insegnamento. La votazione finale terrà conto del livello di preparazione, della capacità di ragionamento e correlazione tra i diversi argomenti del programma e dell’adeguato linguaggio scientifico utilizzato durante il colloquio. Qualora i criteri di valutazione non vengano raggiunti sufficientemente, lo studente verrà respinto ed invitato ad approfondire lo studio avvalendosi, qualora necessario, di ulteriori spiegazioni da parte del docente titolare.

Letto 46057 volte Ultima modifica il Venerdì, 06 Maggio 2016 09:20